Ricette facili

Ricette facili di Secondi piatti

Abbacchio A Scottadito
Abbacchio A Scottadito

L’abbacchio a scottadito è una ricetta pasquale tipica del Lazio. Le costolette di agnello, tenere e saporite, sono da gustare caldissime per questa ragione vengono chiamate “scottadito”. Se avete la possibilità di organizzare il barbecue nel giorno di Pasqua, approfittatene per provare l’abbacchio a Scottadito alla brace!

Agnello cacio e ova
Agnello cacio e ova

L'agnello cacio e ova (casce e ova) è un secondo piatto di origine abruzzese a base di carne ovina, che viene quindi tradizionalente gustato nel periodo di Pasqua.L'agnello cacio e ova è un piatto molto ricco e gustoso, la carne di agnello a pezzettini viene infatti servita con un sughetto realizzato con uova sbattute e saporitissimo pecorino abruzzese stagionato.

Agnello gratinato con carciofi e piselli
Agnello gratinato con carciofi e piselli

L’agnello gratinato con carciofi e piselli, è un tipico secondo piatto di origine Calabrese, che viene preparato in special modo in occasione della Pasqua. La preparazione di questa pietanza, molto saporita e gustosa, avviene in due tempi; prima gli ingredienti vengono cotti sul fuoco, e poi per concludere, si ha la gratinatura in forno. La carne, avvolta da una deliziosa crosta croccante e dorata, risulta tenera e succosa.

Alaccia al forno con carciofi e piselli
Alaccia al forno con carciofi e piselli

Tra i pesci non molto conosciuti abbiamo scovato una varietà di pesce azzurro del Mar Mediterraneo, l'alaccia, chiamata anche Sardinella Aurita proprio perchè è molto simile alle più conosciute sardine. Dalla forma più tozza e solitamente anche più grande fa parte dei pesci più poveri, ma non bisogna sottovalutare il suo sapore! Noi abbiamo scelto di esaltarlo aggiungendo carciofi e piselli che sono l'accompagnamento perfetto per ottenere un piatto ricco da portare in tavola per una cena o un pranzo in famiglia! La gentile gratinatura aromatizzata al timo e alla salvia renderà il tutto più interessante, donerà una nota croccante e arricchirà questa portata. Realizzate anche voi l'alaccia al forno con carciofi e piselli, basteranno pochi e semplici passaggi!

Alette di pollo speziate con purè ricco di patate e spinaci
Alette di pollo speziate con purè ricco di patate e spinaci

Sfiziose e gustose, sono le alette di pollo tutte da sgranocchiare. Qual è il segreto per renderle croccanti fuori e tenere all'interno? Una marinatura lunga e saporita: in questa ricetta vi proponiamo una variante speciale per assaporare questa prelibatezza, le alette di pollo speziate con purè ricco di patate e spinaci. Potrete ammorbidire e aromatizzare le alette con scorza e succo di agrumi, spezie e una saporita salsa di soia. Per accompagnare il piatto e addolcire i sapori abbiamo scelto un purè cremoso realizzato con spinaci saltati in padella e patate!

Ali di pollo affumicate con tabouleh
Ali di pollo affumicate con tabouleh

Le ali di pollo affumicate al barbecue (Smoked Hot Wings) sono uno dei must americani. Esistono moltissime ricette di hot wings (come le famose buffalo hot wings) e molte di esse hanno la particolarità di essere ricoperte da un denso strato di salsa barbecue molto piccante. Alle ali di pollo affumicate abbiamo deciso di accostare due preparazioni molto classiche in due posti molto lontani tra di loro (Stati Uniti e Medio- Oriente) ma che compongono un accostamento sensazionale. Serviremo le ali di pollo con un'insalata molto fresca, a base di prezzemolo, che prende il nome di Tabouleh. Per preparare questa ricetta serviranno 450gr di Chips di legno per affumicatura, e dell'aroma melo o acero o misto dei due.

Alici alla pizzaiola
Alici alla pizzaiola

Le alici alla pizzaiola sono un secondo piatto di mare molto semplice e velocissimo da realizzare.Le alici alla pizzaiola sono una pietanza facile facile che dimostra ancora una volta quanto le alici fresche siano ottime e molto versatili in cucina. Se avete acquistato delle alici fresche, pulitele togliendo la lisca centrale e aprendole a libro, poi cospargetele con pomodorini freschi e origano, quindi cuocetele al forno per 20 minuti.

Anelli di calamari al forno
Anelli di calamari al forno

I calamari sono tra gli ingredienti più versatili in cucina, esistono moltissime ricette che vedono come protagonisti questi gustosi molluschi dalla carne tenera che si prestano ad innumerevoli abbinamenti di sapori. Tra i piatti più conosciuti ci sono gli intramontabili anelli di calamari fritti ma li avete mai provati al forno? Ecco una ricetta per gustare gli anelli di calamari in modo nuovo arricchendo la panatura con la paprika dolce per conferire un gusto più spiccato. Una volta puliti i calamari la preparazione del piatto è semplice, basterà tagliarli ad anelli, impanarli e, una volta infornati i calamari, potrete occuparvi del contorno che più preferite: una fresca insalata mista o una dadolata di verdure saltate in padella sono l’ideale per accompagnare questa pietanza. Servite ai vostri ospiti gli anelli di calamari al forno come un secondo piatto di pesce sfizioso ed originale.

Anguilla in crosta di mandorle
Anguilla in crosta di mandorle

L'anguilla in crosta di mandorle è un piatto di pesce raffinato ed elaborato: i filetti di anguilla vengono insaporiti con del miele di Acacia e cosparsi di mandorle tostate che gli conferiscono una piacevole croccantezza.L'anguilla in crosta di mandorle viene servita con della delicata polenta bianca accompagnata da radicchio di Chioggia bagnato nel succo di arancia. L'anguilla è un pesce apprezzato in molti paesi del mondo per la sua carni grasse e gustose.Questa ricetta è stata ideata dal foodblogger Decimo Pilotto nell'ambito del concorso "Venezia nel piatto" e scelta dallo chef Piero Simondor del Ristorante Astro di Caorle (VE). Questa ricetta è stata presentata alla serata finale del concorso grazie al grande successo riscosso nel ristorante.

Anguilla in umido (Capitone)
Anguilla in umido (Capitone)

L' anguilla in umido (capitone) è un piatto tipico della tradizione gastronomica napoletana molto in voga nel periodo delle feste Natalizie fino a Capodanno.In realtà, l'anguilla, non viene consumata solo nel napoletano ma anche in tutto il Meridione d’Italia dove veniva, e viene, mangiata per scongiurare il male.Infatti, anticamente, si credeva che proprio per la sua somiglianza con il serpente, simbolo del demonio, e per la sua forma, che riporta nettamente alla sfera sessuale, mangiare il capitone fosse un modo per allontanare il male.Mangiare l'anguilla significava infatti sottomettere il male e propiziarsi un nuovo anno felice e sereno. Al giorno d’oggi, il significato intrinseco di questo piatto si è perso ma, l'anguilla in umido resta comunque un piatto classico della cena della Vigilia sulle tavole napoletane.Preparare l'anguilla in umido non è difficile ed allo stesso tempo avrete in tavola uno dei piatti più tipici ed originali della tradizione natalizia.

Animelle al Marsala
Animelle al Marsala

Le Animelle al Marsala sono un gustoso piatto tipico del Lazio, da servire accompagnate con crostoni di pane.

Aragosta in court-bouillon
Aragosta in court-bouillon

L’aragosta è il crostaceo nobile per eccellenza e si distingue per la delicatezza delle sue carni; è infatti il prodotto ittico più pregiato. E’ un prodotto molto delicato e costoso, proprio perchè non può essere immagazzinato durante le spedizioni nei vari mercati ma deve essere mantenuto e commercializzato ancora vivo per garantirne la freschezza: generalmente l’aragosta viene cucinata intera e viva, avendo cura di risciacquarla preventivamente in acqua corrente, ma se questo metodo vi lascia titubanti sarebbe meglio acquistarla congelata, anche se le sue carni dolci, sode e ricche di succhi non risultano più avere le stesse identiche caratteristiche dopo il congelamento.Per la cottura, ricordatevi che dovrete calcolare circa 10-12 minuti per ogni mezzo chilo di crostaceo.

Arrosticini
Arrosticini

Gli arrosticini sono un piatto tipico della cucina Abruzzese, apprezzati sia in Italia che all’estero; essi sono degli spiedini di circa 25-30 cm di carne di ovino (castrato o pecora), tagliata in piccoli cubetti di 1 cm per lato, e nascono dalla tradizione pastorizia della regione, infatti il gran numero di pecore e agnelli allevati in Abruzzo hanno fatto si che questa carne avesse un grande utilizzo e una notevole diffusione.Oggigiorno gli arrosticini sono quasi esclusivamente preparati con carne di castrato e vengono commercializzati già pronti da cuocere, tagliati in piccoli cubetti e infilzati sugli spiedini, ma, con un po’ di pazienza e maestria, possono essere tranquillamente preparati anche a casa.La cottura tradizionale dell’arrosticino avviene sul “rustillire” (o furnacella) , particolare braciere di piccole dimensioni dove gli arrosticini possono essere rigirati e cotti senza difficoltà. Generalmente la cottura a brace non comporta ulteriori condimenti, ma alcuni amano profumare gli arrosticini con un rametto di rosmarino imbevuto in olio e pepe, oppure, occasionalmente spolverizzarli con del peperoncino tritato.Nella preparazione casalinga, non potendo di sporre della brace, che conferisce all’arrosticino il caratteristico sapore, si può marinarli brevemente in olio e pepe, aggiungendo secondo i gusti rosmarino e limone, e ricorrere (ahimè, senza gli stessi risultati) ad una griglia, piastra o forno.

Arrosto al latte
Arrosto al latte

L’arrosto è uno dei secondi piatti più amati, una pietanza che incontra il gusto di grandi e piccini. Per rendere ancora più gustoso l’arrosto tradizionale vi proponiamo una ricetta realizzata con il latte, che oltre a conferire un gusto delicato alla carne, crea uno squisito fondo di cottura con il quale si prepara una cremosa salsa molto saporita, ideale per accompagnare le fettine di arrosto. Pochi ingredienti per realizzarlo ma badate a scegliere bene la carne: per questa preparazione vi consigliamo il campanello di vitello, un taglio di carne ideale per la lunga cottura che vi garantirà delle fette tenere e saporite. L’arrosto al latte è una pietanza perfetta per i menu delle feste, potete prepararlo in anticipo e poi servitelo a fette accompagnandolo con la salsa al latte calda, sarà una vera delizia!

Arrosto al latte caramellato con ananas e mais
Arrosto al latte caramellato con ananas e mais

Il carrè di maiale al miele con ananas è un secondo piatto dal gusto esotico dovuto alle spezie, al miele e all’ananas, e dalla carne particolarmente delicata in quanto cotta nel latte.Potrete gustare questa particolare preparazione agro-dolce nelle belle serate estive, assaporando la freschezza dei suoi ingredienti magari in compagnia dei vostri amici!

Arrosto all'arancia
Arrosto all'arancia

L’arrosto all’arancia è uno squisito secondo piatto, molto raffinato, da servire su di un piatto di portata, accompagnato da una deliziosa salsa all'arancia e da spicchi di arancia pelati. La carne viene fatta cuocere lentamente in padella con un trito di verdure, che una volta cotte, vengono frullate, poi insaporite con scorza e succo di arancia e sfumate con un bicchiere di brandy. Un’idea originale per preparare l’arrosto, perfetto per un pranzo autunnale!

Arrosto alla panna
Arrosto alla panna

Stanchi del solito arrosto? Ecco una variante originale e molto gustosa: l’arrosto alla panna. L’arrosto alla panna è un delicato secondo piatto arricchito da un ricco condimento a base di panna che donerà a ciascuna fetta d’arrosto un gusto particolarmente vellutato. Il tocco in più di questo arrosto alla panna sono le fette di pancetta che avvolgono la carne e che gli conferiscono un sapore ancora più goloso, rendendo l’arrosto alla panna una vera goduria per il palato.

Arrosto di maiale alla birra
Arrosto di maiale alla birra

L’arrosto di maiale alla birra è un secondo piatto molto saporito preparato con l’arista, il taglio più succoso del maiale, insaporita da fette di pancetta e una marinatura alla birra.L’arrosto di maiale alla birra è un secondo piatto raffinato, un po’ laborioso  ma sicuramente di grande effetto!La riduzione alla birra che si ottiene frullando il fondo di cottura rendere l’arrosto di maiale alla birra una vera delizia!

Arrosto di vitello al forno con patate
Arrosto di vitello al forno con patate

L’arrosto di vitello al forno con patate è il classico secondo piatto delle feste, da preparare quando si ha un po’ di tempo da dedicare alla cucina e voglia di qualcosa di speciale.Per preparare l’arrosto di vitello al forno, i tagli di carne migliori sono la sottofesa, lo scamone, il carrè, la spalla arrotolata o la noce; mettete in preventivo di perdere almeno due ore di tempo per poter seguire la cottura al forno dell’arrosto e delle patate che lo accompagneranno.State sicuri che il risultato finale vi ripagherà abbondantemente della vostra fatica!

Arrosto di vitello all'uva
Arrosto di vitello all'uva

L’arrosto di vitello all’uva è un secondo piatto di carne davvero originale. La cottura insieme all’uva conferisce alla carne un sapore dolciastro, molto buono. Quando servite ricordatevi di aggiungere alle fette di arrosto oltre al sugo di cottura anche gli acini d’uva che andranno mangiati insieme alla carne.

Ricette trovate: 183

[1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10